BONUS CONDIZIONATORI 2018: che cos’è e come usufruirne al massimo

La primavera è arrivata, anche se solo sulla carta.
Ma se ascoltiamo Mary Poppins, chi ben comincia è a metà dell’opera.
E non è mai troppo tardi per pensare al risparmio.
Perciò,eccoci qui oggi a parlare di Bonus Condizionatori 2018.

CHE COS’È IL BONUS CONDIZIONATORI 2018?
Il Bonus Condizionatori 2018 è un’agevolazione per chi acquista un impianto di condizionamento, che venga esso utilizzato per raffreddare in estate o riscaldare in inverno. La detrazione è fruibile sia in presenza di ristrutturazione edilizia che per il solo acquisto dell’impianto.
La percentuale della detrazione varia a seconda della tipologia di intervento nel quale includere la spesa, ovvero:

  • Bonus per ristrutturazione
  • Bonus per risparmio energetico
  • Bonus per acquisto mobili e grandi elettrodomestici

BONUS: A CHI SPETTA LA DETRAZIONE DEL 50%
Si avrà quindi una detrazione del 50% nei seguenti casi:

  • BONUS CONDIZIONATORI CON RISTRUTTURAZIONE EDILE:
    se nel caso di ristrutturazione edile venga effettuata un’installazione (o sostituzione con vecchio clima) di un impianto a pompa di calore che miri al risparmio energetico. Non occorre che l’impianto sia ad alta efficienza. Alla detrazione bisogna aggiungere una riduzione IVA del 10%. Fruibile solo da condomini, unità immobiliari residenziali o parti comuni, con un importo massimo di spesa pari a 96.000 euro.
  • BONUS CLIMA + MOBILI CON RISTRUTTURAZIONE EDILE:
    per lavori di ristrutturazione straordinaria su singole abitazioni e condomini. Fruibile solo se collegata all’acquisto di grandi elettrodomestici (classe energetica minima A+, incluso il clima) o mobili.

BONUS: A CHI SPETTA LA DETRAZIONE DEL 65%
La detrazione del 65% spetta invece in caso di:

  • BONUS CLIMA A RISPARMIO ENERGETICO:
    si può avvalersi della detrazione, anche NON in presenza di lavori di ristrutturazione edilizia, SOLO per l’installazione (o sostituzione con vecchio clima) di un impianto a pompa di calore ad alta efficienza energetica per un importo massimo di spesa pari a 46.154 euro. Fruibile sia da privati che da imprese.

COME RICHIEDERE IL BONUS CONDIZIONATORI 2018?

Per richiedere in sede di dichiarazione dei redditi di usufruire della detrazione prevista dal Bonus Condizionatori 2018 è necessario acquistare l’impianto tramite una delle modalità previste dalla legge:

  • Bonifico postale o bancario ordinario
  • Carta di credito o carta di debito
  • Bonifico bancario parlante: occorre qui indicare la causale nel bonifico, utilizzata da Posta e banche per bonifici relativi a lavori di ristrutturazione che prevedono agevolazione fiscale, il Codice fiscale del beneficiario dell’agevolazione e il numero di Partita Iva o codice fiscale del rivenditore. Per questi bonifici è prevista una ritenuta d’acconto dell’8%.

IVA AGEVOLATA AL 10%: COME SI CALCOLA
Il tasso di aliquota agevolata al 10%, previsto in quanto l’impianto di climatizzazione vienedefinito “bene significativo” non viene applicato in toto sul prezzo dell’impianto, ma segue questa formula:

Costo complessivo dell’intervento – prezzo dell’impianto = Parte con IVA al 10%
N.B. Costo complessivo dell’intervento = Prezzo impianto + manodopera

Sulla parte restante viene applicata l’aliquota al 22%.

Ricordiamoci sempre, per un intervento di qualità e in sicurezza, di affidarci a installatori certificati che sapranno consigliarvi anche su come utilizzare al meglio le agevolazioni di questo 2018.

Buona Pasqua lavoratori!